Come Compilare

Come compilare una cambiale.

In questo importante column article ti spieghiamo come si compila una cambiale, con modelli e moduli per effettuare una facile scrittura sul modello dell’ effetto cambiario.

Che cos’è la cambiale: è un titolo di debito mediante il quale il debitore effettua una promessa di pagamento ad un creditore (beneficiario) ad una certa data. La cambiale ha la validità di un titolo esecutivo.

1. Luogo e Data di Emissione. Va inserito il giorno e soprattutto il luogo in cui deve essere firmato l’effetto cambiario.

2. Cifra in numeri della Cambiale. E’ l’ importo della cambiale scritto in cifre, per importi medio alti vanno inseriti i “cancelletti” prima della cifra esempio #10.000#.

3. Scadenza della cambiale. Può essere scritta in svariati modi: con giorno fisso (pagherò l’11 Dicembre), oppure fra tre mesi (fa fede la data di emissione), a vista (può essere incassata subito dal portatore), a certo tempo vista (quando è passato un certo periodo di tempo dal giorno di accettazione o della levata di protesto).

4. Ordine di pagamento. E’ diverso se si tratta di cambiale tratta o di vaglia cambiario, nel primo caso va scritto “pagherete”, nel secondo “pagherò”.

5. Beneficiario della cambiale. E’ colui che deve ricevere il denaro, denominato anche portatore. Egli può attendere la scadenza per incassare la cambiale, oppure girarla a terzi o ad una banca (per farsi anticipare denaro). Il beneficiario può essere una persona fisica o un’ entità giuridica.

6. Importo della cambiale. Va inserito l’importo della cambiale non in cifre ma in lettere, anche in questo caso se possibile aperte e chiuse dagli asterischi.

7. Domiciliazione della cambiale. Può essere indicato il domicilio del debitore (residenza) oppure l’indirizzo di una banca dove effettuare il pagamento.

8. Dati anagrafici e fiscali del debitore. Va inserito il nome e cognome del debitori e altri dati importanti richiesti come ad esempio il codice fiscale.

9. Firma della Cambiale. Nella cambiale tratta e nel pagherò colui che apporta la firma diventa obbligato al pagamento del debito, attenzione a firmare cambiali e pensateci bene prima di apporre la firma.

10. Avallo della Cambiale. L’avallo è firmato dagli avallanti della cambiale che scrivono garanzie di firma per il pagamento del debito cambiario. Le firme in avallo possono essere anche più di una.

11. Girata della Cambiale. si può trasferire il credito della cambiale tramite girata che va apposta nel retro dell’ effetto cambiario. La girata deve essere per l’intero importo, non può essere messa sotto condizioni di alcun genere e va inserita a pieno o in bianco.

comecompilare

retrocambiale

Dove acquistare le cambiali?

Questa è una domanda che nasce spontanea e numerosi utenti e debitori ci chiedono ogni giorno spedendoci numerose email con la seguente richiesta: “dove si possono acquistare le cambiali e le modalità di pagamento delle stesse”. Le cambiali possono essere solitamente acquistate in negozi dove si vendono valori bollati, in particolar modo nelle tabaccherie e nelle ricevitorie. Bisogna fare veramente attenzione a chiedere le cambiali giuste per l’importo che si deve scrivere su ognuna, in quanto il bollo (che rappresenta in parole povere il costo della cambiale) cambia con il valore che il titolo porterà (non si può mettere il valore di una cambiale di 10.000 Euro con un bollo di 10 Euro in quanto sarebbe irregolare). Nel caso di irregolarità si possono verificare dei problemi per la riscossione della cambiale o per agire contro coloro che girano la cambiale, ovvero i firmatari e quelli che garantiscono per avallo il pagamento della cambiale.

Requisiti di validità di una cambiale.Il nostro argomento di oggi è ancora la cambiale, il titolo di credito principalmente usato in Italia per regolamentare un prestito tra privati cittadini e tra banca e consumatore nel caso del prestito cambializzato.Alcuni cittadini non conoscono le caratteristiche del titolo cambiario e la prescrizione dello stesso, dunque anche i requisiti di regolarità e validità e la durata di una cambiale.La prescrizione di una cambiale è per definizione è il termine ultimo regolamentato dall’ attuale legislazione oltre il quale il beneficiario dell’ effetto non può più richidere il pagamento della somma di denaro offerta in prestito. Ma quali sono le principali caratteristiche o requisiti di validità di una cambiale? Nella seguente tabella inseriamo tutte le condizioni per cui un effetto cambiario può essere dichiarato “nullo” a norma di legge.

– la denominazione di “effetto cambiario o vaglia cambiario oppure di cambiale tratta”;

– lì inserimento nella cambiale della celeberrima promessa di pagamento, ovvero il pagherò oppure l’ordine irrevocabile di pagamento della cifra inserita nella cambiale entro un determinato giorno.

– il luogo e la data di emissione della cambiale;

– il nome e il cognome di cui incasserà la cambiale, altresì denominato “creditore” oppure beneficiario, se si tratta di cambiale “pagherò”;

– il nome e il cognome del trattario del creditore (o trattario), cioè colui che incassa, nel caso parliamo di cambiale “tratta”.

– il luogo e il giorno in cui avverrà il pagamento della cambiale;

– la firma o il contrassegno dell’emittente cioè del traente;

– la data di vidimazione del bollo cambiario o contrassegno telematico;

– il domicilio della cambiale, ad esempio se si tratta di una banca, l’indirizzo fisico della banca stessa.

Riepilogo.

Affinchè sia legale in termini di legge la cambiale deve dunque avere queste caratteristiche:

* la denominazione di “cambiale”
* la promessa incondizionata (pagherò) o l’ordine incondizionato (tratta) di pagare una somma determinata
* la data e il luogo di emissione
* il nome del beneficiario nel pagherò e del trattario nella tratta
* il luogo del pagamento
* la sottoscrizione dell’emittente ovvero del traente
* la data di scadenza.

Scadenza di una cambiale.

In questo articolo ti parliamo in maniera molto dettagliata della “Scadenza della Cambiale”, una delle caratteristiche di qusto importante titolo esecutivo.

La scadenza della cambiale può essere di differenti tipi:

– pagherò ( dunque a giorno, mese ed anno fissati in precedenza);

– a certo tempo data ( con il tempo che viene dato dal giorno dell’ emissione della cambiale, ad esempio pagherò fra tre mesi).

– pagherò a vista , il pagamento avviene alla presentazione della cambiale e comunque entro un anno dall’ emissione.

– a certo tempo vista, si è obbligati a pagare la cambiale quando è passato il periodo di tempo decorso dall’ accettazione della cambiale o dalla levata di protesto.

Se sulla cambiale non è indicata la scadenza, l’ effetto bancario si può considerare pagabile a vista a patto che la scadenza non sia antecedente alla data di emissione, antecedente all’ applicazione dei bolli sull’ effetto, antecedente alla data in cui è trascritto il contratto presso il tribunale, di ben 5 anni seguente alla data di emissione.