Contrassegni Telematici

Contrassegni Telematici.

Cambiali: non si usano più le marche da bollo, solo i contrassegni telematici.

Il 2009 ha decretato la morte delle marche da bollo e dei valori bollati per il semplice utilizzo nel settore del credito.

In base al decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze datato 26 maggio 2009 , e inserito in Gazzetta Ufficiale alla data del 9 giugno 2009, dalla data del 6 Dicembre 2009 le marche da bollo e i valori bollati usati per pagamenti, tasse, cambiali e sanzioni non potranno più essere utilizzati e neanche rimborsabili al cittadino.

Lo stato ha sancito la fine delle cambiale, cioè è stata proprio l’ Agenzia delle Entrate ha affermato che il 5 Dicembre 2009 è l’ultima data disponibile per l’utilizzo delle marche da bollo e dei valori per gli effetti cambiari.

Il decreto ha dunque sancito che chiunque ne è in possesso è obbligato a spendere le cambiali entro e non oltre la data del 5 Dicembre 2009, data oltre la quale i dati saranno considerati nulli a norma di legge.

Secondo ciò che affermano i legali di nostra fiducia i bolli e i valori acquistati dopo quella data non possiedono più valore economico e giuridico.

Tutte le marche da bollo e anche i valori bollati saranno cambiati con i contrassegni telematici che saranno elettronici e messi in rete dai tabaccai stessi o dagli uffici postali abilitati.

Dove comprare i contrassegni telematici?

Rispondiamo ad una domanda di Fabio da Imperia che ci chiede:” all’ attenzione dello staff di conto-corrente.it, sto effettuando la compilazione degli effetti che dovrò dare al creditore i prossimi giorni, perciò sono qui a chiedervi dove posso acquistare i contrassegni telematici”.

Risposta di Conto-Corrente.it: Salve Fabio e grazie per essere a bordo del nostro portale su debiti e finanziamenti Conto-Corrente.it, il contrassegno telematico è equiparato ad una marca da bollo tradizionale.

Il contrassegno telematico da alcuni anni è altresì utilizzato per carte d’identità e passaporti oppure per il pagamento di tasse e sanzioni verso amministrazione finanziaria, comuni, Equitalia e Agenzia delle Entrate.

E’ definito contrassegno telematico una marca da bollo a tempo (dunque a scadenza) che nel nostro paese può essere cmprata presso il tabaccaio oppure negli uffici postali di Poste Italiane abilitati al servizio di erogazione di c.t. (contrassegni telematici).

Ma attenzione! Non si usano più i bolli per le cambiali!

Infatti dal 6 dicembre 2009 la normativa è cambiata con il contrassegno telematico che sostituisce in toto le marche da bollo degli effetti cambiari e tutti i valori fatti di carta bollata.

I bolli delle cambiali dalla data del 6 Dicembre 2009 non possono essere rimborsati e dunque non acquistabili dal cittadino che utilizza gli effetti come metodo di pagamento.

admin